parallax background

C’è Gigi? Sì, e lo trovate nel suo Bistrot a Catania

Ai nastri di partenza il Festival del Baccalà 2018
28 Settembre 2018
Ai nastri di partenza “Via Japan”, il Festival dello Street Food Giapponese a Roma
10 Ottobre 2018
 

Dopo quella del “New York Times”, da poco ha conquistato la copertina anche del “The Guardian”: stiamo parlando di Catania, considerata tra le mete turistiche più gettonate attualmente in Europa, la città etnea svetta in cima alle maggiori classifiche di gradimento grazie a monumenti storici, cibo di strada e mare.

Arrivare in questa città, significa non solo riempirsi gli occhi di storia e architettura barocca ma anche immergersi nella sua cucina. Aldilà però del mondo dello street food che la fa da padrona, in questo nostro viaggio siamo voluti andare oltre il “solito” arancino (qui rigorosamente al maschile) e le granite (che comunque abbiamo provato).

 

Per questo, dopo una bellissima passeggiata sul meraviglioso lungomare, ci siamo concentrati sul centro storico catanese: a pochi passi dal tribunale di Catania, tra il centralissimo Corso Italia, tra la via dello shopping Via Etnea e in un eccentrico contesto urbano nasce e cresce il GG Bistrot. Lo chef Gianluigi Vitale , catanese d.o.c., ha ben in mente le sue origini ma non ha dimenticato la sue breve, seppur intensa, esperienza romana. La stessa esperienza che si può ritrovare nei suoi piatti nei quali i profumi e i sapori della capitale si fondono perfettamente nei piatti tipici del luogo.

Immersi in un locale altamente di design dove, chiaramente, si percepisce il tocco femminile (quello di Giulia - la manager del bistrot - sempre attenta e puntuale) scegliamo di iniziare, però, dalle tradizioni e assaggiamo subito la caponata siciliana ai sapori di mare: un mix delicato e armonioso in cui pesce e verdura si sposano del tutto, una vera e propria esplosione di sapori. E il palato ringrazia.

 

Proseguiamo coi primi: allo chef chiediamo, venendo da Roma, di farci assaggiare il suo passato e il suo presente (Catania – Roma – Catania). Ci fa arrivare, quindi, la sua (ormai famosa) Cacio Pepe Menta e Lime e, nemmeno a dirlo, la pasta alla norma.

La pasta cacio e pepe (nemmeno a dirlo) è un piatto tipico della cucina romana, questa volta, però, contaminato con il sapore del lime della Sicilia. Gli spaghetti cacio e pepe vivono di un delicato equilibrio tra la quantità di pecorino e di pepe, che deve essere per entrambi gli ingredienti generosa. Il sapore deciso di questo piatto è smorzato dall’acidità del lime, che svolge un efficace compito equilibratore. È quell’idea in più che in un piatto semplice ma geniale come questo può davvero fare la differenza. Cacio pepe e lime: l’avreste mai detto? La pasta alla norma, davvero dobbiamo presentarla? È uno dei piatti siciliani più conosciuti, specialità catanese omaggio all'opera "Norma" di Vincenzo Bellini: la pasta alla Norma è un'istituzione e in questo ristorante dà il meglio di sé: cottura delle melanzane croccante per un risultato a regola d’arte!

Dopo questi due piatti non ci spaventiamo e continuiamo nel nostro viaggio da Gg: il nostro tonno (freschissimo) appena scottato ha regalato al nostro palato un momento di relax dopo il sapore molto deciso della pasta alla norma. La Sicilia è anche terra di dolci e qui di certo non possono mancare: consigliatissimi, tutti!

Al netto di tutto, il Gg Bistrot conquista per il carattere magnetico dei padroni di casa che riescono, con la loro pazienza e preparazione, a conquistarti.

GG BISTROT | CUCINA MODERNA http://www.ggbistrot.com/ Via Ventimiglia 317, Catania - ITALY +39 347 294 2012 info@ggbistrot.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti